Nuweiba (Egitto): cosa vedere, Canyon Colorato

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessuna valutazione)
Loading...

Cosa vedere a Nuweiba, itinerario comprendente le principali attrazioni e luoghi di interesse di questa rinomata località del Mar Rosso, tra cui escursioni del deserto, Canyon Colorato, Deserto Blu e area protetta di Abu Galum.

canyon colorato nuweiba
canyon colorato nuweiba

Turismo Nuweiba

Cittadina affacciata sul Golfo di Aqaba, nella parte orientale della Penisola del Sinai in Egitto, Nuweiba è situata a circa 150 chilometri a nord di Sharm El Sheikh, tra Dahab e Taba.

Nella zona turistica si trovano lunghe spiagge di sabbia fine, con campi beduini e mare dalle acque cristalline.

Inoltre questa località costituisce la destinazione ideale da usare come base di partenza per interessanti escursioni nel deserto.

E’ possibile raggiungere il Monte Sinai, la cui vetta offre uno spettacolare panorama, alla base del monte si trova il Monastero di Santa Caterina, prezioso sito storico.

Il Canyon Colorato, le cui pareti presentano meravigliosi colori, oppure il Deserto Blu, situato fra Dahab e Santa Caterina, così chiamato per le rocce ricoperte di vernice blu, opera dell’artista belga Jean Verame, che intese rappresentare una linea di pace virtuale dopo il trattato di pace firmato nel 1979 tra Israele e Egitto.

Da non pedere le spettacolari Oasi di Ein Kid, Ein Umm Ahmed e Ein Khudra.

Notevole l’area protetta di Abu Galum, situata lungo il Golfo di Aqaba, formato da deserto e mare, caratterizzata da spiagge di ciottoli che si snodano davanti alla barriera corallina per poi interrompersi improvvisamente di fronte alle montagne granitiche che si gettano a strapiombo nel mare.

A chi ama fare immersioni è consigliata la Blue Hole, cavità della barriera corallina a 100 metri di profondità, avente 50 metri di diametro.

Si tratta di una meta molto apprezzata per il meraviglioso ambiente marino.

Nelle vicinanze della costa di Taba, è possibile prendere il traghetto per andare a visitare l’Isola del Faraone, conosciuta anche come Isola del Corallo.

Si tratta di una piccola isola rocciosa circondata da bellissimi fondali, conosciuta per l’affascinante fortezza costruita dai Crociati nel Basso Medioevo e poi conquistata e rinforzata dal musulmano Saladino.