Noli (Liguria): cosa vedere nell’antico borgo

Cose vedere a Noli, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, presenti in questo antico municipio romano e borgo della Liguria.

Noli - Liguria

Turismo Noli

Paese di circa 3000 anime, situato in Liguria sulla riviera di ponente in una insenatura racchiusa tra capo Noli alla foce del torrente Luminella e l’isola di Bergeggi, Noli è un antico centro che fu anche municipio romano, base bizantina, dominio dei longobardi e dei Franchi.

Il centro storico si presenta con un fronte porticato, che in origine era di tipo marinaro, similmente al porticato di Sottoripa a Genova.

Il palazzo medievale del Comune, con la sua torre civica, è collegato al portico.

Tra le costruzioni religiose, merita di essere ricordata la Cattedrale di San Paragorio, sorta sopra una chiesa paleocristiana con un impianto a tre navate.

Lungo il lato sinistro si trova un portico del 1400, con alcune tombe medievali.

All’interno sono custoditi un bellissimo crocifisso ligneo, una cattedra di legno del 1200 e affreschi trecenteschi di ottima fattura.

La Cattedrale di San Pietro, eretta nel 1200 e rimaneggiata nel 1600, possiede un altare maggiore molto bello risalente al 1679 e una cattedra vescovile del 1500.

Altre chiese sono quella di San Michele Arcangelo e di Santa Margherita.

Tra le architetture di tipo civile spiccano il Palazzo del Comune, Porta Papone e la Torre dei Quattro Canti.

Tra le fortificazioni abbiamo invece il Castello Ursino del 1100, i resti delle antiche mura e la Fortezza dell’Eremo di Capo Noli.

Nella zona ci sono anche molti sentieri che conducono in alto, tra cui è consigliato quello che porta in cima a Capo Noli, a circa mille metri di altitudine, da cui si può ammirare un bellissimo panorama.

L’altopiano delle Manie, notevole dal punto di vista naturalistico, che si estende tra Noli e Finale Ligure, è formato da una vasta pineta con tratti coltivati a vitigni.

Da segnalare infine un sito archeologico di epoca neolitica, situato all’interno di una enorme formazione rocciosa naturale, in prossimità della località chiamata “Le Manie”.