Escursione Monte Bianco: salita sul tetto delle Alpi

Monte Bianco visto da Valmorel

Guida turistica escursioni alla scoperta del Monte Bianco, dove si trova e differenze tra il versante francese e quello italiano.

Salita al Monte Bianco

Il Monte Bianco fa parte della catena delle Alpi ed è situato sul confine tra la Valle d’Aosta, in Italia, e la Savoia, in Francia.

Alto 4810 metri rappresenta il monte più alto in Europa ed è ricco di numerosi ghiacciai tra cui quelli del Freney, della Brenva e della mer de Glace.

Per gli appassionati di escursioni montane ad alta quota il Monte Bianco è sempre stata una meta molto ambita, raggiungibile percorrendo molti percorsi tra cui sono quattro quelli usati dai meno esperti.

I percorsi più facili di ascesa, detti vie normali, sono i seguenti: versante italiano rifugio Francesco Gonella, versante francese Aiguille du Goûter, Grandes Mulets, Col du Midi o dei Trois Mont Blanc.

I rifugi meno lontani sono il Rifugio dei Grands Mulets a 3.051 m, la Capanna Vallot a 4.362 m, il Rifugio Francesco Gonella a 3.071 m, il Rifugio des Cosmiques a 3.613 m e il Bivacco della Fourche.

La cima del Monte Bianco, da molti detto anche il Tetto delle Alpi, è perennemente coperta di neve e ghiacciai. Il versante francese discende a valle dolcemente mentre quello italiano si caratterizza per essere formato da una muraglia di granito molto ripida con panorami spettacolari da ambedue i lati.

Tra le vette più famose si possono elencare il Dente del Gigante, le Grandes Jorasses, l’Aiguille Noire del Peuterey, Il Dôme du Goûter, Il Mont Dolent che segna il punto d’incontro delle frontiere di Italia, Svizzera e Francia, le Guglie di Chamonix che rappresentano uno dei paesaggi più suggestivi delle Alpi francesi.