plaza do comercio lisbona portogallo
Booking.com

Lisbona: cosa vedere in due giorni nella capitale del Portogallo

Cosa vedere a Lisbona, itinerario di due giorni comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui torre di Belem, Bairro alto e Castello di San Giorgio.



Turismo Lisbona

Capitale del Portogallo sviluppata su sette colli, Lisbona in passato fu conquistata prima dai romani e successivamente dagli arabi, che vi rimasero fino al dodicesimo secolo, quando furono sconfitti dai cristiani, capeggiati da Alfonso Henriques, che divenne il primo re del Portogallo.

Il periodo arabo è ancora oggi molto evidente nella città, soprattutto in alcuni quartieri storici come quello dell’Alfama, così come è ben rappresentata l’epoca delle grandi scoperte, quando grandi ricchezze provenienti dal Brasile e dai nuovi commerci derivati dalle nuove rotte oceaniche, finanziarono la costruzione di chiese, monasteri e monumenti vari, nel tipico stile manuelino, risalente al periodo compreso tra il 1490 e il 1520 circa.

Il Rione dell’Alfama, il quartiere più antico di Lisbona, sorto in epoca precedente rispetto alla conquista del primo re del Portogallo, è molto pittoresco e pieno di fascino, caratterizzato da struttura labirintica e policroma.

Dal Castello di San Giorgio, posizionato in cima alla collina, è possibile godere di un bellissimo panorama sulla città.

Nella Cattedrale del 1147, chiamata anche SE, abbreviazione di Sedes Episcopalis, dove si fondono vari stili architettonici, la facciata si distingue per le tipiche forme romaniche.

Il Barrio alto, ovvero il quartiere alto, famoso per la vita notturna, è caratterizzato da vicoli con gradinate, chiamate becos, e palazzi rivestiti da piastrelle, che formano mosaici d’ispirazione araba, denominati azulejos.

E’ possibile raggiungere questo quartiere passando a piedi dal Chiado, quartiere dove si trovano le rovine del Convento do Carmo, oppure usando l’Elevador di Santa Justa, comodo e storico ascensore.

Il Quartiere Baixa, che si trova nella parte bassa della città, è il luogo ideale dove fare acquisti.

Belém, lungo il fiume Tejo, è una zona molto interessante, celebre per essere stato il luogo da qui salparono grandi navigatori alla ricerca di nuove terre.

In questo quartiere sorge il Monastero Dos Jerominos, risalente alla fine del quindicesimo secolo e gioiello dell’architettura manuelina.

Al suo interno è conservata la tomba di Vasco de Gama, celebre esploratore portoghese.

Nella stessa zona è possibile ammirare la Torre di Belèm, un altro ottimo esempio di architettura manuelina, costruita tra il 1513 e il 1520.

Nelle vicinanze si trova il Padrao Dos Descobrimentos, imponente monumento dedicato alle scoperte, costruito nel 1960.