Isole Vergini: cosa vedere nell’arcipelago dei Caraibi

Cosa vedere alle isole Vergini, dove si trovano e dipendenza politica, strutture ricettive, condizioni ambientali, mezzo migliore per spostarsi e spiagge più belle.

Isole Vergini: vacanze

Turismo isole Vergini

Situate tra l’estremità inferiore delle Piccole Antille ad est di Portorico e il mar dei Caraibi, le Isole Vergini sono amministrate politicamente in parte dagli Stati Uniti e in parte dal Regno Unito.

Agli Usa appartengono le isole più occidentali oltre a Saint Croix che è la maggiore distante qualche decina di chilometri verso sud.

Queste isole hanno origine vulcanica con un’economia incentrata sul turismo e sulla coltivazione della canna da zucchero.

Le Isole Vergini, che si suddividono in britanniche e americane, costituiscono un luogo di vacanza unico, dove sono presenti molti hotel di ottimo livello, immersi in un ambiente incontaminato dove la natura la fa da padrona come si suol dire.

Il mezzo migliore per apprezzare nel migliore dei modi questo scenario naturale è la barca a vela che permette di fare il giro dell’isola ascoltando solo i rumori del vento e del mare, ottenere un’abbronzatura perfetta mentre ci si guarda intorno estasiati dalle bellezze che ci circondano.

Da visitare le isole Virgin Gorda e Tortola, nelle vergini britanniche, entrambe paradisi naturali con presenza di delfini nel mare blu intenso.

Da vedere anche le isole di St. John e St. Croix, nelle vergini americane, frequentate da celebri famiglie degli Stati Uniti, dove gustare degli ottimi cocktail, a base di frutta fresca, distesi al sole sulle meravigliose spiagge.

Le isole vergini sono tutte caratterizzate da natura rigogliosa e tante specie di animali.