Booking.com

Indonesia: informazioni utili per viaggio e turismo

Guida turistica Indonesia con tutte le cose da sapere per vacanze e viaggi in questo vastissimo arcipelago del sud-est asiatico con capitale Jakarta.

cartina Indonesia

Indonesia in breve

– Capitale: Jakarta

– Superficie in kmq: 1.948.732

– Numero di abitanti: 231.626.979

– Religione: in prevalenza musulmana (ca. 80%). Il resto è formato da minoranze di cristiani, buddisti e indù.

Dove si trova l’Indonesia

bandiera indonesia L’Indonesia è formata da un vastissimo arcipelago che si estende in una immensa distesa di mare che va dall’Oceano Indiano al Pacifico con una larghezza di 2000 km e una lunghezza di 5000 km.

Gli unici confini terrestri sono la Malesia a nord, Timor est e Papua Nuova Guinea ad est.

Il territorio comprende oltre alle isole maggiori di Giava, Sumatra, Kalimantan (la maggior parte dell’isola del Borneo), Celebes ( o Sulawesi), Irian Jaya (Papua, la metà occidentale della Nuova Guinea), numerosi arcipelaghi e isole minori, fra cui Timor (la parte occidentale), Sumba, Sumbawa, Lombok, Flores, Bali, l’arcipelago delle Molucche ed altre (sono oltre 13.000 isole).

Le isole di Sumatra, Giava e le isole della Sonda sono situate una vicina all’altra e formano come un grande arco disposto da nord-ovest verso sud-est.

Nel senso della lunghezza sono percorse da un sistema montuoso vulcanico (l’attività vulcanica ed i terremoti sono frequenti in questo paese).

Sumatra ha nella parte orientale un’ampia zona pianeggiante. Celebes è in prevalenza montuosa, Kalimantan è montuosa nella parte centrale e pianeggiante sulla costa.

Il territorio di Irian Jaya (il settore occidentale della Nuova Guinea) è prevalentemente montuoso nella parte settentrionale e centrale, mentre a sud è pianeggiante.

Idrografia

I fiumi dell’Indonesia, abbondanti d’acqua, nella stagione delle piogge spesso straripano allagando vaste aree.

I fiumi (i più lunghi sono nell’isola di Sumatra e nel Borneo), sono navigabili da piccole imbarcazioni, che vengono utilizzate per raggiungere i villaggi e le città non costiere, che si trovano ai margini dei fiumi.

Clima Indonesia

L’arcipelago dell’Indonesia, situato a cavallo dell’equatore, ha un clima caldo umido, con temperature elevate durante tutto l’anno (25-27° C) e piogge abbondanti.

Da tenere presente che in genere, di notte il clima è più temperato rispetto al giorno e che sui rilievi la temperatura scende.

Le precipitazioni sono influenzate dai monsoni che determinano un’alternanza tra una stagione asciutta (giugno-ottobre) e una stagione piovosa (novembre-maggio), con piovosità più marcata nei mesi di gennaio e febbraio.

Popolazione

In Indonesia vivono diversi gruppi etnici. Il gruppo maggiore è rappresentato dal ceppo malese che discende dai popoli che migrarono, in varie ondate, dalla Cina e dall’Indocina.

Un altro gruppo numeroso è quello melanesiano, stanziato nell’Indonesia orientale.

Altri gruppi presenti sono: giavanesi, balinesi e cinesi; molte le tribù che vivono isolate all’interno del paese. La popolazione si concentra soprattutto a Giava e nelle grandi città.

Fuso orario Indonesia

In Indonesia ci sono tre zone orarie: A Sumatra, Giava, Kalimantan occidentale e centrale ci sono 6 ore in più rispetto all’Italia.

Nusa Tenggara, Kalimantan orientale e meridionale, Bali, Lombok e Sulawesi, 7 ore in più; Molucche e Irian Jaya, 8 ore in più.

Quando in Italia è in vigore l’ora legale, 1 ora in meno.

Lingua parlata

La lingua ufficiale è il bahasa Indonesia (somiglia molto al malese). Molte persone preferiscono parlare i loro dialetti, in particolare il giavanese, seguito dal sundanese, madurese, malese e usano la lingua ufficiale come seconda lingua.

Economia Indonesia

L’Indonesia, un paese in via di sviluppo, ha un’economia sostenuta dalla ricchezza delle risorse naturali, rappresentate dal petrolio, gas naturale e risorse minerarie come stagno, rame e oro.

L’agricoltura, che occupa la maggior parte della popolazione (inclusi zootecnia, pesca e silivicoltura) fornisce con le ampie piantagioni tropicali, prodotti per l’esportazione ed è fonte di sopravvivenza per la popolazione rurale.

I prodotti principali sono: riso, tè, caffè, spezie e gomma. Per superare la dipendenza dalle materie prime, negli ultimi anni è stato dato impulso al settore manifatturiero.

Le industrie sono presenti con stabilimenti chimici, meccanici e raffinerie.

Il turismo è un settore molto importante per l’economia, soprattutto nelle isole di Giava e Bali, mete di turismo internazionale.

Quando andare in Indonesia

Il periodo migliore per visitare l’Indonesia è durante la stagione secca, nei mesi compresi da giugno a settembre. In alcune zone, durante la stagione piovosa, è un problema viaggiare.

Documenti necessari viaggi Indonesia

Per entrare in Indonesia, ai cittadini italiani, occorre il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla data d’ingresso nel paese e il biglietto aereo di ritorno o di proseguimento del viaggio.

Per soggiorni superiori a 60 giorni è necessario il visto. Fino a 60 giorni di permanenza, al momento dell’ingresso nel paese, viene rilasciato un permesso turistico, con timbro sul passaporto.

Il permesso non è rinnovabile, per poter ottenere un altro permesso bisogna uscire e rientrare nel paese, attraverso un aeroporto o porto abilitato.

Telefono

– Il prefisso internazionale per telefonare dall’Italia in Indonesia è: 0062

– Il prefisso internazionale per telefonare dall’Indonesia in Italia è: 00139

La rete telefonica Gsm è buona e in costante espansione.

Elettricità

La corrente elettrica è a 220 V, 50 Hz. Prese tipo C, E, F. Pertanto è necessario un adattatore per l’ingresso delle spine alla presa di corrente.

In alcuni villaggi la corrente è ancora a 110 V, ma è in corso di conversione.

Moneta e carta di credito

La moneta ufficiale dell’Indonesia è la rupia indonesiana.

Per i pagamenti in Indonesia conviene usare i travellers’ cheque e i contanti (da preferire i dollari americani perchè sono più facilmente convertibili).

Nei centri più importanti è possibile prelevare presso le banche, con le carte di credito Visa o Master Card, che sono accettate negli esercizi turistici, ma non sono utilizzabili per le spese comuni; raramente si possono utilizzare come carte bancomat ed in ogni caso, se usate, non vanno mai perse di vista per il rischio di truffe.

Come arrivare in Indonesia

Via aerea
Alcune compagnie aeree offrono voli dall’Italia per l’Indonesia con scali intermedi (da uno a tre), tra cui Garuda (compagnia di bandiera indonesiana), Lufthansa, Klm , Thai Airways, Emirates, Malaysia Airlines, Cathay Pacific, Singapore Airlines, Qantas Airways, British Airways.

I principali punti di arrivo sono a Jakarta, Bali, Manado.

Vaccinazioni Indonesia

Non è obbligatoria nessuna vaccinazione, salvo si provenga da una zona infetta, in tal caso è obbligatoria la vaccinazione contro la febbre gialla.

Sono consigliate le vaccinazioni contro l’epatite A, antitifica, antimalarica, antitetanica. Si raccomanda di osservare alcune norme igieniche: bere solo acqua imbottigliata senza aggiunta di ghiaccio, non mangiare cibi e verdura cruda, mangiare la frutta solo se sbucciata personalmente.

Inoltre prima di partire è bene stipulare un’assicurazione sanitaria internazionale.