Grottammare: cosa vedere nel borgo medievale, Chiesa Sant’Agostino, Castello, Ripatransone

Cosa vedere a Grottammare, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi da visitare, tra cui la Chiesa Sant’Agostino, il Castello e l’escursione a Ripatransone.

Castello di Grottammare

Turismo Grottammare

Dominato dall’antico borgo medievale, Grottammare è una località balneare tra le più conosciute del litorale in provincia di Ascoli Piceno.

La cittadina, le cui origini risalgono al mille, rappresentò per diversi secoli il campo di battaglia tra Fermo e Ascoli Piceno, che si contendevano il controllo della zona.

La Chiesa di Sant’Agostino, situata all’entrata del borgo alto, risale al cinquecento e conserva al suo interno un interessante affresco del 1577, realizzato da Vincenzo Pagani.

La Chiesa di Santa Lucia, risalente alla fine del sedicesimo secolo, venne costruita su progetto dell’architetto Domenico Fontana.

Nella parte più alta del borgo si trova il Castello di Grottammare, di epoca trecentesca.

Tra le escursioni da fare nei dintorni, rientra quella a Ripatransone, un centro in collina ideale per la villeggiatura estiva, che ha conservato le antiche mura medievali.

Diventato il primo libero comune rurale nel 1205, nei secoli seguenti fu oggetto di contesa tra i Malatesta e gli Sforza.

Meritano attenzione la Cattedrale della fine del sedicesimo secolo, il Palazzo del Podestà del quattordicesimo secolo e il Palazzo Municipale, ricostruito alla fine del diciassettesimo secolo, dove è allestito il museo archeologico.

Nel Palazzo Bonomi-Gera, costruito alla fine del seicento, si trovano una gipsoteca e una pinacoteca.