fotografia definizione

Fotografia: nozioni base, storia dall’analogico al digitale

Nozioni base sulla fotografia digitale, storia della tecnica usata a partire dalle origini fino alle moderne fotocamere, con passaggio dall’analogico al digitale.



Significato fotografia

Se si vuole spiegare in poche parole il significato del termine fotografia possiamo dire che essa è una tecnica che utilizza la luce per creare immagini riproducenti una vista reale.

Il termine fotografia deriva dal greco come unione delle due parole “phos e graphis” che tradotte vogliono dire “scrivere con la luce”.

Origini della fotografia

L’invenzione della fotografia è attribuita a Niepce che, agli inizi del 1800, iniziò delle intense ricerche per capire la capacità del cloruro di argento di essere sensibile alla luce, che lo portarono ben presto a realizzare la prima immagine fotografica.

Ci volle però ancora qualche anno prima di riuscire a rendere stabile l’immagine ottenuta, che inizialmente era soggetta a rapido deterioramento.

Furono perfezionati i materiali sensibili, realizzando le pellicole con supporto in celluloide, inoltre furono sviluppate le prime ottiche fotografiche chiamate in seguito obiettivi, che con il passare degli anni sono stati sempre più perfezionati, divenendo fondamentali per la realizzazione di fotografie di buon livello qualitativo.

Il gran salto di qualità si ebbe dal 1960 in poi, con l’introduzione degli esposimetri all’interno delle macchine fotografiche e, successivamente, di numerosi automatismi, che negli anni ottanta hanno reso possibile la messa a fuoco e l’esposizione automatica.

Dall’inizio del ventunesimo secolo in poi, le fotocamere digitali si sono evolute in maniera esponenziale, raggiungendo in molti casi risultati superiori alla pellicola, grazie anche all’introduzione di sensori elettronici ccd sempre più sofisticati, disponibili spesso anche in macchine fotografiche di fascia economica.

Fotoritocco al computer e stampa foto

Oggi fotografia digitale e computer sono molto collegati per la possibilità di elaborare e montare in fasi successive le foto scattate tramite programmi infomatici studiati per il fotoritocco.

Le foto digitali possono essere stampate con ottimi risultati mediante stampanti a colori inkjet o laser di buon livello, e montate, con un apposito programma, per realizzare degli spettacolari filmati, da masterizzare volendo in formato dvd video per poterli vedere su qualunque televisore.

Tecnica della luce fotografica

Per fotografia si intende l’immagine ottenuta utilizzando quella particolare tecnica che utilizzando la luce permette di impressionare una pellicola fotografica o stimolare il sensore di una fotocamera digitale.

Tecnologie elettroniche

La fotografia digitale consente, attraverso tecnologie elettroniche che elaborano direttamente i dati in formato digitale, di ottenere immagini fotografiche memorizzandole su una scheda di memoria apposita.

E’ possibile anche trasformare in formato digitale una fotografia ottenuta in maniera analogica riportata su stampa o in diapositiva mediante appositi scanner o macchine fotografiche digitali.

Fattori determinanti

Alla qualità del risultato finale di una foto digitale concorrono diversi fattori, tra cui il numero dei pixel, il sistema di conversione interno della fotocamera, che deve trasformare i dati grezzi o raw in un immagine fotografica da memorizzare in formato jpeg, la qualità dell’obiettivo, il tipo di sensore utilizzato, che può essere cmos o ccd, determinante nell’ampiezza della gamma dinamica raggiungibile per le immagini catturate.

Fotografia analogica

La fotografia analogica è quella ottenuta per mezzo di fotocamere che utilizzano come supporto di memorizzazione una pellicola fotografica.