Fionia (Danimarca): cosa vedere nell’isola



Cosa vedere a Fionia, seconda isola per grandezza della Danimarca, itinerario comprendente Odense, la città natale di Andersen, famoso scrittore di favole.

Castello Egeskov Odense - Fionia

Informazioni turistiche

Due ponti che attraversano lo stretto del Piccolo Belt collegano Fionia alla terraferma, penisola dello Jutland, mentre il ponte ferroviario e stradale sullo stretto Grande Belt, che supera un tratto di mare lungo 18 km, la collega all’isola di Selandia, dopo aver raggiunto, a circa metà percorso, l’isoletta di Sprogo.

Fionia presenta un paesaggio molto dolce, con immensi spazi di verde, boschi, laghi e romantici castelli, il suo centro principale è Odense, una delle città più antiche della Danimarca, che prende il nome da Odino, importante divinità della mitologia germanica.

Cosa vedere

A Odense, città principale di Fionia, nacque Andersen, scrittore autore di celebri fiabe divenute famose a livello internazionale.

Nel vecchio quartiere della città si trova la sua casa natale, dove è ospitato il Museo a lui dedicato, con un interessante percorso interno riguardante la vita e le opere.

Fra i monumenti più importanti della città rientra la Cattedrale gotica di San Canuto, costruita nel XIV secolo e dedicata al re Canuto, che qui fu assassinato nel 1086, per questo durante il Medioevo il luogo divenne meta di pellegrinaggi.

Immersi nella natura si trovano numerosi castelli, tra cui il rinascimentale castello di Egeskov, che sorge al centro di un laghetto circondato da un bellissimo giardino.

Lungo le coste, affacciati sui fiordi, si trovano caratteristici villaggi contraddistinti da case colorate aventi tetti spioventi.