Frasi di Emily Dickinson: aforismi, citazioni

Citazioni, aforismi e frasi di Emily Dickinson, poetessa statunitense vissuta tra il 1830 e il 1886, considerata tra i principali lirici moderni, grazie a un linguaggio semplice e brillante.

Citazioni di Emily Dickinson

– Una parola muore appena detta: dice qualcuno. Io dico che solo in quel momento comincia a vivere. (Emily Dickinson)

– Ogni pazzia è suprema saggezza per un occhio che sa vedere…molta saggezza, la più pura follia! (Emily Dickinson)

– Lasciarsi è tutto ciò che sappiamo del paradiso e quanto ci basta dell’inferno. (Emily Dickinson)

– La gioia è come il volo. (Emily Dickinson)

– Ebbrezza è il procedere verso la volta del mare di un’anima cresciuta in terraferma, oltre le case, oltre i promontori nell’eterno, profondo. (Emily Dickinson)

– L’amore è anteriore alla vita, posteriore alla morte, iniziatore della creazione, e l’esponente del respiro. (Emily Dickinson)

– Pare il successo dolcissimo a chi non l’ha conosciuto. (Emily Dickinson)

– Una lettera mi è sempre parsa come l’immortalità…perché non è la sola mente, senza l’amico corporeo? (Emily Dickinson)

– Scrivimi quante sono le note tra i rami incantati raccolte nell’estasi del nuovo pettirosso. (Emily Dickinson)

– La fortuna non è dovuta al caso ma alla fatica, il costoso sorriso della buona sorte si deve guadagnare. (Emily Dickinson)

– Portami il tramonto in una tazza, sommami le caraffe del mattino e dimmi quante stillano di rugiada. (Emily Dickinson)

– Prima di amare, io non ho mai vissuto pienamente. (Emily Dickinson)

Aforismi di Emily Dickinson

– Dicono che Dio sia ovunque e tuttavia continuiamo a pensare a Lui come a una specie di recluso. (Emily Dickinson)

– Se leggo un libro e questo rende il mio intero corpo così freddo che nessun fuoco potrà mai scaldalo, so che è poesia. (Emily Dickinson)

– Se potessi rivederti fra un anno farei tanti gomitoli dei mesi. Se l’attesa fosse di secoli li conterei sulla mano. E se sapessi che finita questa vita la mia e la tua proseguiranno insieme, getterei la mia come inutile scorza e sceglierei con te l’eternità. (Emily Dickinson)

– Noi non diventiamo vecchi con gli anni, ma più nuovi ogni giorno. (Emily Dickinson)

– L’anima è la più angosciante spia che un nemico possa mandare. (Emily Dickinson)

– Dopo un grande dolore, arriva un sentimento formale. (Emily Dickinson)

– Fammi un quadro del sole, che l’appenda in stanza e possa fingere di scaldarmi mentre gli altri lo chiamano giorno! (Emily Dickinson)

– Indugia sulle possibilità. (Emily Dickinson)

– O frenetiche notti! Se fossi accanto a te, queste notti frenetiche sarebbero la nostra estasi. (Emily Dickinson)

– Molta pazzia è il Sentimento più sublime, ad un Occhio perspicace. Molto Sentimento, la pazzia più desolante. (Emily Dickinson)

– Che sia l’amore tutto ciò che esiste, è ciò che noi sappiamo dell’amore; e può bastare che il suo peso sia uguale al solco che lascia nel cuore. (Emily Dickinson)

– La speranza è quella cosa piumata, che si viene a posare sull’anima, canta melodie senza parole, e non smette mai. (Emily Dickinson)

Frasi di Emily Dickinson

– Il successo è considerato più dolce da chi non lo ha mai raggiunto. (Emily Dickinson)

– Non sapendo quando l’alba arriverà, tengo aperta ogni porta. (Emily Dickinson)

– I cani sono migliori degli esseri umani perché sanno ma non dicono. (Emily Dickinson)

– Se potrò impedire a un cuore di spezzarsi, non avrò vissuto invano. Se allevierò il dolore di una vita o guarirò una pena, o aiuterò un pettirosso caduto a rientrare nel nido, non avrò vissuto invano. (Emily Dickinson)

– Che l’amore è tutto, è tutto ciò che sappiamo dell’amore. (Emily Dickinson)

– Quando sentiamo il bisogno di un abbraccio, dobbiamo correre il rischio di chiederlo. (Emily Dickinson)

– Non c’è bisogno di essere una stanza per sentirsi infestati dai fantasmi, non c’è bisogno di essere una casa. La mente ha corridoi molto più vasti di uno spazio materiale ed è assai più sicuro un incontro a mezzanotte con un fantasma esterno piuttosto che incontrare disarmati il proprio io in un posto desolato. (Emily Dickinson)

– Perché nasca una prateria, bastano un trifoglio, un’ape e un sogno. E se non ci sono le api e il trifoglio, può bastare anche il sogno. (Emily Dickinson)

– Non esiste un vascello veloce come un libro, per portarci in terre lontane, né corsieri come una pagina, di poesia che si impenna, questa traversata può farla anche il povero senza oppressione di pedaggio – tanto è frugale il carro dell’anima. (Emily Dickinson)

– Sono tutto e il contrario di tutto. (Emily Dickinson)

– Conosco vite della cui mancanza non soffrirei affatto, di altre invece ogni attimo di assenza mi sembrerebbe eterno. (Emily Dickinson)

– Fai che per te io sia l’estate anche quando saranno fuggiti i giorni estivi. (Emily Dickinson)

Modifica impostazioni privacy