Creglingen: cosa vedere, Chiesa Cristo Signore

Andare alla scoperta di Creglingen, itinerario i principali monumenti e luoghi di interesse, dalla Chiesa Cristo Signore, dove si trova la scultura più bella dell’artista Tilman Riemenschneider, al Museo del Ditale, unico nel suo genere a livello mondiale.

Creglingen (strada romantica) - Germania

Turismo Creglingen

Il comune di Creglingen, una delle principali tappe lungo la strada romantica in Germania, offre molteplici itinerari da percorrere a piedi o in bicicletta, spostandosi agevolmente tra le varie frazioni che lo compongono.

E’ collegato inoltre al percorso ciclabile che, partendo da Wurzburg, arriva fino a Rothemburg e Wertheim.

La località, situata nel land del Baden-Württemberg, è diventata famosa grazie anche alla migliore scultura creata da Tilman Riemenschneider, visionabile all’interno della Chiesa di Cristo Signore nella valle Herrgottstal.

Questa chiesa venne fatta costruire dai signori di Hohenlohe Brauneck nel 1386, in seguito a una leggenda secondo la quale un contadino aveva rinvenuto in quel punto un’ostia mentre stava arando i suoi campi.

Nel 1500 la Chiesa di Cristo Signore fu decorata con importanti opere d’arte, tra cui l’altare di Santa Maria, che dopo vent’anni fu chiuso e ricoperto di corone funebri, essendo l’edificio di culto diventato di professione evangelica.

Successivamente la Chiesa rimase chiusa per tre secoli, venne riaperta nel 1832.

L’altare di Maria si innalza per 11 metri, con il reliquiario in legno rosso di pino, le figure in legno di tiglio catturano l’attenzione del visitatore per le linee fluide che contraddistinguono le vesti e i capelli, oltre che per la delicatezza nella riproduzione delle mani e dei visi commoventi dei personaggi.

Ulteriori capolavori degni di nota presenti nella chiesa sono il suggestivo crocifisso, l’altare del coro e bei dipinti di Michael Wolgemut.

Una strada per pellegrini conduceva dalla Chiesa di Cristo Signore alla Cappella di San Ulrico posta a 3 km di distanza nel villaggio di Standorf.

Il suo donatore, Corrado di Hohenlohe, la fece edificare nel XIII secolo in stile tardo romantico dandole la forma di ottagono regolare.

Unico al mondo è il Museo del Ditale, dove sono esposti ditali provenienti da tutto il pianeta, a partire dall’impero romano fino all’era moderna.

A metà strada tra Creglingen e Rothenburg, che dista 17 km, alcuni studiosi hanno portato alla luce una città celtica, risalente ai tempi della nascita di Gesù. Le mura, in parte restaurate, della fortificazione principale, consistevano di strati di pietre interrotti da pali di legno con funzione di rinforzo.

Il casale posto all’interno del complesso, chiamato Burgstall, porta il nome della fortificazione. Da visitare il museo con laboratorio per la gramolatura del lino, dove è possibile conoscere le modalità di tessitura del lino, lavorazione molto lunga e complessa.