Conegliano: cosa vedere, Museo del Castello, Centro Storico, Duomo, Sala dei Battuti

Cosa vedere a Conegliano, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi da visitare, tra cui il centro storico, il Duomo, la Sala dei Battuti, il Palazzo da Collo, il Teatro Accademia e la casa natale di Cima da Conegliano.

Duomo di Conegliano
Duomo di Conegliano

Turismo Conegliano

Sviluppatosi intorno al castello risalente al decimo secolo, Conegliano è un borgo di origine medievale che divenne libero comune nel tredicesimo secolo, prima di diventare dominio dei Trevigiani, degli Ezzelini, dei della Scala e dei Carrara.

Sul finire del quattordicesimo secolo passò a Venezia, con la quale rimase fino alla venuta di Napoleone.

Della struttura originale del castello, chiamato Castelvecchio, restano solo lunghi tratti di mura, oltre alla Torre Mozza e alla Torre della Campana.

Nella Torre della Campana si trova il Museo Civico del castello, che contiene raccolte di varie testimonianze storiche, oltre a dipinti di Palma il Giovane, Francesco da Milano, affreschi del Pordenone e una scultura di Arturo Martini.

L’oratorio di Sant’Orsola fu costruito nell’abside dell’antica Chiesa di San Leonardo.

Racchiuso all’interno della cinta muraria si trova il centro storico, attraversato da via XX settembre, sulla quale si affacciano palazzi di epoca quattrocentesca e cinquecentesca, aventi notevoli facciate affrescate, tra cui Casa Colussi, Casa Piutti e l’ex Monte di Pietà, che contiene opere del Pordenone.

Nella stessa via si trova il Duomo trecentesco, con portico gotico e campanile quattrocentesco.

Il portico, con struttura a nove arcate, comprende nella parte alta notevoli trifore, oltre ad affreschi del Pozzoserrato, raffiguranti scene tratte dal Vecchio Testamento.

Nell’interno della Cattedrale, presso l’altare maggiore è conservata la pala Madonna in trono e santi, magnifica opera di Cima da Conegliano.

Nella navata destra è presente un dipinto del Beccaruzzi, che raffigura San Francesco che riceve le Stimmate.

Salendo la scala posta sul lato destro del portale si giunge alla Sala dei Battuti, ambiente tardotrecentesco decorato con affreschi del sedicesimo secolo realizzati da Pozzoserrato, Trevitali e altri artisti minori.

In Piazza Cima da Conegliano si trovano il cinquecentesco Palazzo Da Collo, il Palazzo Comunale del settecento e il neoclassico Teatro dell’Accademia, la cui costruzione risale alle seconda metà dell’ottocento.

Nella via Da Conegliano è possibile visitare la casa natale del celebre artista, dove sono conservati suoi documenti e cimeli.

Pubblicità

Link sponsorizzati

Condividi questo articolo

Dritte del giorno

Da non perdere