Come togliere l’odore di muffa dai mobili

Come eliminare odore di muffa dai mobili
Come eliminare odore di muffa dai mobili

Come togliere l’odore di muffa dai mobili di legno, cosa serve e procedimento da seguire nel dettaglio per ottenere buoni risultati.

Odore di muffa

I mobili di legno, se lasciati per molto tempo in una cantina o all’interno di una casa chiusa per lunghi periodi, incominciano ad emanare un fastidioso e persistente odore di muffa, che sembra impossibile da togliere.

Questo a causa della caratteristiche naturali del legno che, essendo ricco di pori, assorbe l’umidità dell’aria.

E’ indispensabile risolvere questo problema non di poco conto, specialmente se si deve utilizzare di nuovo il mobile per sistemarci oggetti vari o capi di abbigliamento che altrimenti si impregnerebbero anch’essi del pessimo e insopportabile odore di muffa.

Cosa serve

– Carta abrasiva per legno

– Deumidificatore

Come eliminare odore di muffa dai mobili

Per eliminare il cattivo odore dai mobili si deve innanzitutto spostarli in un ambiente asciutto, usando eventualmente un deumidificatore per accelerare i tempi di asciugatura del legno.

In estate è consigliabile mettere i mobili all’aperto sotto una tettoia se è possibile, per evitare la diretta esposizione alla luce solare.

Se questo non basta, conviene scartavetrare il legno con una carta abrasiva per legno, in modo da eliminare lo strato superficiale e dare nuovo respiro al legno.

Fatto questo lavare il legno con un detergente specifico e, una volta asciutto, procedere alla rifinitura desiderata.

Modifica impostazioni privacy