Chiaromonte: cosa vedere, Abbazia del Sagittario

Cosa vedere a Chiaromonte, cittadina della Basilicata rientrante nel Parco Nazionale del Pollino, itinerario comprendente i principali luoghi di interesse, tra cui Palazzo vescovile, Chiesa Madre e Abbazia del Sagittario.

panorama Chiaromonte
panorama Chiaromonte

Turismo Chiaromonte

Le origini di Chiaromonte sono molto antiche, come testimoniano alcuni resti di insediamenti umani risalenti all’età del Ferro.

Inoltre la località fu sottoposta alle invasioni barbariche e distrutta da un terremoto nel nono secolo.

In epoca medievale venne costruita prima una fortezza, poi il castello circondato da mura con torri quadrate e cilindriche.

Il centro storico è suddiviso in antichi rioni, dove si trovano notevoli palazzi, tra cui Palazzo Vescovile, Palazzo Dolcetti, Palazzo Lauria e Palazzo di Giura, che comprende la Torre cilindrica.

Tra le attrazioni di maggiore interesse rientra la Chiesa Madre di San Giovanni Battista, dove sono custoditi due dipinti del sedicesimo e diciottesimo secolo, oltre alla statua lignea della Madonna del Sagittario con Bambino.

La chiesa di San Tommaso apostolo venne onorata del titolo di collegiata insigne nella seconda metà dell’undicesimo secolo.

Al suo interno si trovano un grande altare in marmo, proveniente dall’Abbazia di Santa Maria del Sagittario, un crocifisso in legno del quattordicesimo secolo, un’acquasantiera e un fonte battesimale del 1574, oltre a due preziose tele del diciassettesimo secolo, opera della scuola di Luca Girodano.

L’Abbazia del Sagittario, di cui oggi rimane solo il campanile, fu un attivo monastero fino agli inizi del diciannovesimo secolo.