Castiglion Fiorentino: cosa vedere, Logge Vasari

Logge Vasari - Castiglion Fiorentino

Cosa vedere a Castiglion Fiorentino, itinerario per visitare il borgo comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Logge Vasari e Chiesa di San Francesco.

Turismo Castiglion Fiorentino

Cittadina della Val di Chiana in provincia di Arezzo, Castiglion Fiorentino ha origini romane.

Dopo essere stata possesso dei Bourbon dal Monte e degli Aretini, nel quattordicesimo secolo divenò parte dei domini di Firenze.

Il borgo medievale, con le mura e le torri è in buono stato di conservazione.

Il Municipio e le Logge del Vasari, situati nell’omonima piazza, risalgono al sedicesimo secolo.

Nel Palazzo Comunale è ospitata la Pinacoteca, dove sono esposti oggetti di culto, oreficerie varie e ceramiche locali, oltre a notevoli dipinti eseguiti da artisti umbri e toscani.

Partendo dalla trecentesca Porta Fiorentina, situata in Corso Italia, è possibile raggiungere la Chiesa di San Francesco, situata sul lato destro.

L’edificio francescano, risalente alla fine del tredicesimo secolo, conserva al suo interno un notevole dipinto di Margheritone d’Arezzo, raffigurante San Francesco.

In prossimità del Vicolo Repente si trova una piazza dove sono collocate una pieve del quattrocento e una chiesa collegiata dell’ottocento, che conserva al suo interno una Madonna di Bartolomeo della Gatta, una notevole terracotta del Della Robbia, e una tavola di Lorenzo di Credi.

Degni di nota sono il coro nell’abside e la Madonna in trono realizzata da Segna di Bonaventura, posta nel transetto sinistro.

Di notevole interesse la Chiesa della Madonna della Consolazione, costruita nei primi anni del 1600 su progetto di Antonio da Sangallo il Giovane.