Caramanico Terme: cosa vedere, escursioni, cure termali

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessuna valutazione)
Loading...

Cosa vedere a Caramanico Terme, posto ideale per una vacanza, sia in estate che inverno, per le molteplici possibilità che offre, dalle cure termali alle escursioni di trekking, fino alla pratica dello sci in tutte le sue forme.

escursioni Caramanico Terme
escursioni Caramanico Terme

Terme di Caramanico Terme

L’origine di Caramanico Terme risale probabilmente all’epoca longobarda, visto che il suo nome deriva dal termine longobardo Arimannia.

Situato in Abruzzo e immerso nel Parco Nazionale della Maiella nei pressi della Valle dell’Orfento e del fiume Orta, Caramanico Terme ha una parte alta, dove si trova il castello, e una parte bassa dove si trova il centro abitato storico, di forma stretta e allungata, contraddistinto dalle sue tipiche case mura.

Meritano una visita le chiese di Santa Maria Maggiore, risalente al XV e costruita in stile romanico-gotico, San Lorenzo dei Cappuccini, San Tommaso, San Nicola, che custodisce al suo interno una croce d’argento risalente alla fine del XV secolo, San Maurizio e il Convento delle Clarisse.

Per gli appassionati della natura sono disponibili la Riserva Naturale dell’Orfento e il Museo della Fauna Italiana, ospitato all’interno del complesso delle Terme.

Conosciuta fin dal 1576 per le sue terme, Caramanico è rinomata soprattutto per le proprietà delle sue acque termali che sono sulfuree e salsobromoiodiche.

Grazie alle loro caratteristiche queste acque sono ritenute utili per curare le malattie reumatiche, nervose, cutanee e ginecologiche, oltre che per gli effetti benefici sul il sistema respiratorio, digerente e urinario.

Le acque termali di Caramanico Terme sono inoltre raccomandate per chi soffre di diabete pancreatico e di sordità rinogena.

Durante i mesi estivi Carmanico è tra le mete preferite dagli escursionisti, che giungono qui da ogni parte attirati dal paesaggio e dai sentieri di trekking che conducono agli eremi di Celestino V e ai Tholos in pietra degli antichi pastori.

Anche nel periodo invernale, la località è frequentata dagli appassionati di Sci alpino e di fondo.