Canzano: cosa vedere, chiesa San Salvatore, sagra del tacchino alla canzanese

Cosa vedere a Canzano, piccolo paese situato tra le colline della Valle del Vomano, in provincia ti Teramo, e facente parte della Comunità montana del Vomano, Fino e Piomba.

Chiesa San Salvatore a Canzano
Chiesa San Salvatore a Canzano

Visitare Canzano

Notizie certe affermano che il territorio di Canzano fu abitato in epoca preistorica, come testimoniano anche alcuni ritrovamenti avvenuti nella zona, in seguito prese dimora, in questi luoghi abruzzesi, il popolo dei Pretuzi che ebbe qui una sua sede fortificata.

Essendo stato un centro fortificato di grande rilevanza durante l’epoca medievale, a Canzano sono visibili ancora oggi i resti della Torre circolare che, nel XVI secolo, era posta a fianco delle mura che circondavano la cittadina.

Canzano è rinomata per la lavorazione del merletto e per la preparazione di un piatto tipico della cucina abruzzese, il tacchino alla canzanese, ogni anno nel mese di luglio ha luogo la festa del tacchino, meglio conosciuta con i nome di sagra tacchinando.

Il centro storico di Canzano è luogo sicuramente molto interessante da visitare, essendo costituito da un fitto reticolo di grotte che un tempo erano destinate alla raccolta dell’acqua piovana e alla conservazione delle scorte alimentari.

Merita sicuramente una visita l’interno della chiesa di San Salvatore, rientrante un tempo nell’omonimo complesso abbaziale benedettino e che, situata poco distante dal centro, è una costruzione in stile romanico che conserva al suo interno un pregevole ciclo di affreschi eseguiti dal Maestro di Offida nel 1300.

Sul Colle Castellano è situata la Chiesa barocca della Madonna dell’Alno, edificata in seguito al miracolo avvenuto a un contadino che ebbe l’apparizione della Vergine Maria proprio in quel luogo, al cui interno si trovano delle belle decorazioni eseguite con stucchi e affreschi, oltre a una bella acquasantiera del XVII secolo.

Dritte del giorno

Da non perdere