Brasato di manzo al barolo

Come cucinare il brasato di manzo al barolo, ricetta tradizionale piemontese da cuocere in tegame per la quale è prevista una marinatura di 12 ore, una preparazione di venti minuti e un tempo di cottura di circa tre ore.

brasato di manzo al barolo
brasato di manzo al barolo

Ingredienti per 8 persone

– 1,5 kg polpa di manzo

– 1 bottiglia vino barolo

– 3 carote di media grandezza

– 2 cipolle medie

– 1 costola di sedano

– 3 foglie di alloro

– 4 chiodi di garofano

– 1 piccolo pezzo di cannella

– 2 spicchi d’aglio

– 1 rametto di rosmarino

– 70 g di burro

– sale e pepe nero in grani

Preparazione del brasato di manzo al barolo

Dopo avere sistemato la carne in un tegame insieme alle foglie di alloro, ai chiodi di garofano e alla cannella, aggiungere il vino e lasciare marinare tutto per dodici ore in un luogo fresco.

Trascorso il tempo richiesto, togliere la carne dalla marinata, raccogliendo il liquido da tenere da parte per dopo, e farla rosolare in un altro tegame da tutte le parti a fiamma vivace, nel burro già sciolto e caldo insieme al rosmarino.

Quando la carne ha preso colore, aggiungere carote, cipolle e sedano tagliati a pezzi grossi, oltre agli spicchi d’aglio lasciati interi.

Fare rosolare il tutto per una decina di minuti, poi aggiungere il liquido della marinata prima messo da parte, il sale e il pepe in grani.

Proseguire la cottura a fuoco lento e a tegame coperto, rigirando la carne ogni tanto e bagnandola col fondo di cottura.

Terminata la cottura, togliere la carne dal tegame e tagliarla a fette, poi passare il fondo di cottura attraverso un colino e versare la salsa ottenuta sulle fette di carne.