Brac (Croazia): cosa vedere nell’isola della Dalmazia

Cosa vedere a Brac, itinerario comprendente i principali luoghi di interesse presenti nell’isola della Dalmazia in Croazia, tra cui Bol, con la sua magnifica spiaggia, e Supetar, suggestivo borgo medievale.

Isola di Brac - Bol

Turismo Brac

Con un nome che tradotto in italiano significa Brazza, Brac è l’isola maggiore della Dalmazia, rinomata regione della Croazia.

Con un territorio prevalentemente montuoso, l’isola è per buona parte ricoperta da boschi, pini e uliveti.

Monte San Vito, in croato Vidova Gora, costituisce il punto più elevato dell’intero arcipelago dalmata, con i suoi 778 metri di altituine.

Sul versante settentrionale dell’isola, dove si estendono spiagge di sabbia, il profilo della costa è più dolce rispetto a quello meridionale.

La spiaggia più famosa è quella di Bol, ricoperta di ghiaia e bagnata da mare cristallino, incorniciata in uno scenario naturale di pini marittimi che ne costituiscono quasi un simbolo.

Brac è famosa per il marmo bianco usato per costruire edifici prestigiosi, tra cui il Palazzo di Diocleziano di Split, la Casa Bianca di Washington, il Reichstag di Berlino e la sede del Parlamento di Vienna.

Sull’isola di Brac sono presenti vari centri interessanti, tra cui Supetar (San Pietro), capoluogo dell’isola, Sutivan (San Giovanni della Brazza), Milna ( Milona), Bol, Pucisca, Postira e altre incantevoli località.

Supetar (San Pietro), situata all’interno dell’omonima baia nella parte settentrionale dell’isola, è una cittadina medievale inserita in un bellissimo ambiente naturale.

Nel centro storico si trovano la chiesa dell’Annunciazione di Maria, con il campanile e il museo risalente al diciottesimo secolo.

L’odierna chiesa è costruita sulle fondamenta della basilica paleocristiana dedicata a San Pietro.

Accanto al Mausoleo neobizantino della famiglia Petrinovic sono presenti due sarcofaghi paleocristiani e, sotto il cimiterio, si trovano alcuni resti della “romana villae rusticae”.

Al di sopra della città si trova la chiesa di St. Luka dell’undicesimo secolo.

Milna, situata nella parte occidentale dell’isola di Brac, a circa 20 Km a sud-ovest di Supetar, è porto naturale e cittadina caratterizzata da un’architettura armoniosa, con case a due piani risalenti ai secoli diciottesimo e diciannovesimo, appartenenti ai padroni delle navi e ai loro capitani.

Infatti, nei cantieri di Milna, si costruivano navi a vela, e proprio qui venne realizzata, come prototipo, la nave tipica dalmatica, chiamata “Bracera”, il cui nome deriva da quello italiano di Brazza, corrispondente all’isola di Brac.

Milna, fondata nel sedicesimo secolo, deve il suo sviluppo alla famiglia Cerinic, che in questo luogo fece costruire la cappella di Santa Maria.

Bol è un luogo turistico molto conosciuto, situato nella parte centrale della costa meridionale dell’isola.

Questa antica cittadina è famosa per la bella spiaggia di Zlatni rat, detta “corno d’oro”, una lingua di sabbia sviluppata per molti metri, perpendicolare rispetto alla costa, che protraendosi nel mare, cambia profilo e orientamento a seconda delle correnti marine.

Pucisca, un porto e località famosa per la pietra di Brac, si trova sulla costa settentrionale dell’isola.

Tra Bol e Milna, sui fianchi di una parete rocciosa, in una piccola zona desertica, si trova l’eremo di Blaca, un abitato costruito nella roccia dai monaci glagoliti di Poljica, che scelsero questo luogo inaccessibile come rifugio.

Una volta stabilitisi nella grotta Ljubitovica, costruirono la chiesa, terminata nel sedicesimo secolo, e il monastero, trasformando l’asprezza della roccia in un piacevole complesso architettonico.

Nell’eremo sono conservati una ricca biblioteca, l’archivio, una piccola tipografia e l’osservatorio astronomico, dove è conservato il grande telescopio appartenuto all’astronomo di fama mondiale Don Nikola Milićević, ultimo sacerdote di Blaca, .

Skrip è il paese più antico dell’isola, dove si trovano tracce lasciate dagli illiri, romani e croati.

L’isola di Brac è facilmente raggiungibile attraverso una linea diretta di traghetti giornalieri, che collega Spalato (Split) a Supetar e Makarska a Sumartin.

A 25 Km da Supetar si trova l’aeroporto di Brac.

Inoltre sono disponibili collegamenti marittimi con le vicine isole di Hvar e Korcula.