Bordighera: cosa vedere, Museo Bicknell, Lungomare Argentina, Capo e Chiesa Sant’Ampelio

Cosa vedere a Bordighera, itinerario per visitare la cittadina ligure della Riviera di Ponente, comprendente il Museo Bicknell, il Lungomare Argentina e la Chiesa Sant’Ampelio.

Chiesa di Capo Sant'Ampelio - Bordighera
Chiesa di Capo Sant'Ampelio - Bordighera

Turismo Bordighera

Fondata nella seconda metà del quattrocento con il nome di Bordighetta, Bordighera è una località di soggiorno balneare con una bella spiaggia, sviluppata lungo la costa di Ventimiglia, conosciuta in particolare per la diffusa coltivazione dei fiori.

Nel Museo Bicknell, situato nella strada omonima, sono conservati notevoli reperti preistorici e i calchi delle incisioni rupestri presenti sul monte Bego.

All’interno dello stessa costruzione si trova anche l’istituto internazionale di studi liguri.

Proseguendo lungo via Bicknell si giunge nella via Romana, che si sviluppa in mezzo a eleganti palazzi posti alla falde della collina.

In questa strada si trova la biblioteca internazionale, che contiene antichi volumi.

Passeggiando sul lungomare Argentina è possibile ammirare suggestivi scorci panoramici.

Il centro storico è concentrato su Capo Sant’Ampelio, dove si trova l’omonima chiesa romanica, mentre sulla scogliera sorge la chiesa di Sant’Ampelio, comprendente una cripta risalente all’undicesimo secolo.

Nei dintorni di Bordighera si trova Dolceacqua, un piccolo centro situato a circa 9 km sulle sponde del torrente Nervia, noto per essere stato un feudo dei Doria e per essere sovrastato da un castello quattrocentesco, oltre che per la produzione del rinomato vino rosso locale.

A 5 km si trova invece Vallebona, paese di antichissime origini dove visionare l’interessante aspetto di fortificazione medievale.

Tra le escursioni da fare nella zona, merita particolare attenzione quella a Pigna, località di origine medievale posta a 24 km, celebre per le fonti di acqua sulfurea.

La Chiesa di San Michele del 1450, costruita su un edifico di culto precedente, è molto interessante dal punto di vista artistico.

A Seborga, luogo di villeggiatura situato a circa 12 km e situato ai piedi del Monte Nero, si possono ammirare i resti del castello e la chiesa di San Martino, costruita nel diciassettesimo secolo.

Dritte del giorno

Da non perdere