Bolgheri: cosa vedere nel borgo di Carducci

Cosa vedere a Bolgheri, itinerario dal viale dei Cipressi verso il borgo che ispirò, insieme al paesaggio circostante, il poeta Carducci, di cui sono presenti vari riferimenti, tra cui la bionda Maria e la nonna Lucia.

Itinerario turistico

Nel comune di Castagneto Carducci, in Toscana, si trova l’antico borgo di Bolgheri, il cui nome è legato all’illustre poeta Giosuè Carducci, che vi abitò dal 1838 al 1848.

Dalla Vecchia Aurelia, all’altezza dell’Oratorio di San Guido, inizia il famoso Viale dei Cipressi che ha ispirato il celebre componimento lirico di Carducci, “Davanti a San Guido”, e giunge all’unica porta di accesso al piccolo borgo incorniciato nelle mura del Castello, storica proprietà dei Conti Della Gherardesca.

Prima di entrare nel paese, lungo il viale di San Guido, si trovano la novecentesca Chiesa di San Sebastiano, utilizzata dai Conti Della Gherardesca per le sepolture, e la Chiesa di Sant’Antonio, fatta costruire nel 1686 dai Della Gherardesca per commemorare la liberazione di Budapest dai Turchi.

Subito dopo la porta d’ingresso, adiacente alle mura, sorge la Chiesa romanica dei Santi Giacomo e Cristoforo, restaurata ai primi del novecento dopo vari rimaneggiamenti avvenuti nel corso dei secoli.

L’atmosfera nel piccolo borgo è molto accogliente, con le case in pietra, le botteghe di prodotti tipici e i riferimenti al Carducci, che passeggiando s’incontrano, ad iniziare dalla piazza della Bionda Maria, dove si trova quella che fu l’abitazione del primo amore del poeta, Maria Banchini, figlia dei mugnai del borgo, ispiratrice dell’Idillio maremmano.

Meglio era sposar te, bionda Maria!, è il verso del componimento poetico riportato sulla targa posta vicino alla porta d’ingresso della casa.

Cosa vedere a Bolgheri

Continuando la passeggiata si scorge in piazza Alberto la statua di nonna Lucia, seduta e sorridente davanti alla casa dove visse la famiglia Carducci.

Nonna Lucia, a cui il poeta era molto affezionato, venne seppellita nel piccolo cimitero di Bolgheri, dove una targa con alcune frasi tratte dalla poesia Davanti a S.Guido ne ricordano la figura.

Bolgheri sorge in un paesaggio incantevole, che fa parte della Strada del Vino e dell’Olio Costa degli Etruschi, una terra di colline, di mare e di antichi borghi, un tempo culla della civiltà etrusca.

I suoi vitigni eccellenti, come quello da cui si ottiene il celebre vino Sassicaia, sono famosi nel mondo.

Da non dimenticare che nella zona si trova l’Oasi di Bolgheri, un’area protetta caratterizzata da paludi, pinete e prati allagati, un’ambiente che ricorda la Maremma prima della bonifica, e che costituisce un rifugio per molte specie di animali che qui vivono in piena libertà.

Modifica impostazioni privacy