Batalha: cosa vedere, monastero Santa Maria della Vittoria

Guida di Batalha, visitare il grandioso monastero di Santa Maria della Vittoria, vera attrazione di questo piccolo centro del Portogallo.

Monastero Santa Maria della Vittoria - Batalha
Monastero Santa Maria della Vittoria - Batalha

Cosa visitare a Batalha

Il centro di Batalha, di piccole dimensioni, ebbe origine ai tempi dell’inizio dei lavori di costruzione del monastero grazie all’arrivo dei numerosi artisti che vi parteciparono.

Il Monastero di Santa Maria della Vittoria, situato a Batalha in Portogallo, ebbe origine dai voti fatti dal re Giovanni I prima della battaglia di Aljubarrota svoltasi nel 1385.

Appena sconfitte le truppe di Castiglia, il re fece iniziare il lavori di costruzione di questo enorme edificio da dedicare al culto che durarono circa duecento anni.

Con la presenza di diversi stili architettonici, dovuti al lungo periodo temporale di realizzazione, questo edificio è considerato uno dei migliori esempi dello stile gotico portoghese condito abbondantemente di arte manuelina.

La facciata principale è decorata con figure di personaggi presi dall’Antico Testamento. L’interno è a tre navate molto alte.

La navata destra conduce alla cappella del fondatore re Giovanni dove riposa anche sua moglie.

Dalla parte opposta si accede al magnifico chiostro reale in stile manuelino. Molto interessanti anche le Cappelle non finite, in quanto non furono mai portate a termine.

All’entrata si trova un bellissimo porticato risalente al XVI secolo.

Nella grande piazza di fronte al al monastero si trova il monumento a Nuno Álvares Pereira, il generale delle truppe portoghesi che guidò la battaglia di Aljubarrota.