Badia Polesine: cosa vedere, Abbazia della Vangadizza

Cosa vedere a Badia Polesine, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Abbazia della Vangadizza, Palazzo degli Estensi e Museo Civico.

Abbazia della Vangadizza - Badia Polesine

Turismo Badia Polesine

Situato in provincia di Rovigo, Badia Polesine è un piccolo borgo del Veneto le cui origini risalgono al quarto secolo a. C., quando nacque come agglomerato basato sulle tradizioni contadine.

Questo grazie alla sua favorevole posizione geografica, corrispondente al punto in cui le acque del fiume Naviglio si separano dalle acque dell’Adige.

Il paese conobbe il suo maggior sviluppo in epoca medievale, quando venne eretta nell’undicesimo secolo l’Abbazia di Santa Maria della Vangadizza.

Visitando l’Abbazia si possono ammirare il chiostro, il refettorio e una cappellina dedicata alla Madonna, sapientemente decorata con affreschi e marmi.

Gli edifici del centro storico, che sono di epoca rinascimentale, furono in passato proprietà della famiglia dei Duca d’Este.

In un notevole palazzo seicentesco, adibito oggi a sede del Comune, merita di essere visto un salone interamente decorato in stile liberty.

Il Palazzo degli Estensi, risalente al 1400 e costruito in stile tardo-gotico, è situato lungo la via omonima a breve distanza dall’Abbazia della Vangadizza.

Grazie al suo aspetto elegante e ben strutturato rientra tra le costruzioni più significative di Badia Polesine.

Il Museo civico, ospitato nell’edificio che un tempo era sede di un Monastero, contiene un’interessante collezione di reperti archeologici, provenienti da tutta l’area circostante, oltre a oggetti di varia natura risalenti varie epoche e a un dipinto del sedicesimo secolo raffigurante l’Ultima Cena.