Frasi di Ayn Rand: aforismi, citazioni

Citazioni, aforismi e frasi di Ayn Rand, scrittrice, filosofa e sceneggiatrice statunitense ma di origine russa, vissuta tra il 1905 e il 1982, fondatrice della corrente filosofica dell’oggettivismo, sostenitrice dell’individualismo e dell’egoismo razionale, considerati importanti virtù in quanto consentono di cercare il proprio bene senza danneggiare altri.

Citazioni di Ayn Rand

– Quando sono in disaccordo con una persona razionale, lascio che la realtà sia il nostro giudice finale; se ho ragione, imparerà qualcosa; se ho torto, imparerò io; uno di noi vincerà, ma entrambi ne trarremo profitto. (Any Rand)

– Lo skyline di New York è un monumento il cui splendore non è eguagliato dal alcuna piramide o palazzo. Ma i grattacieli americani non sono stati costruiti con fondi pubblici, né per scopi pubblici: sono stati costruiti dall’iniziativa, dall’energia e dal benessere di individui privati per realizzare profitti personali. (Any Rand)

– Il fine non giustifica i mezzi. Non si possono garantire i diritti di nessuno con la violazione dei diritti di qualcun altro. (Any Rand)

– Chiamatelo fato o ironia, ma sono nata, tra tutti i Paesi della Terra, in quello meno adeguato per una sostenitrice dell’individualismo. (Any Rand)

– Il diritto al lavoro non esiste: quello che esiste è il diritto alla libertà di scambio, cioè il diritto di accettare il posto di lavoro se un altro decide di offrirlo. (Any Rand)

– Il desiderio di non essere nulla è il desiderio di non essere. (Any Rand)

– Il diritto alla libertà di parola significa che un uomo ha il diritto a esprimere le proprie idee senza temere il pericolo della soppressione, dell’interferenza o di azioni punitive da parte dello Stato, ma non significa che altri debbano fornirgli una sala per conferenze, una stazione radiofonica o una tipografia per esprimere tali idee. (Any Rand)

– Ogni grande orrore nella storia è stato commesso in nome di motivi altruistici. (Any Rand)

– La più piccola minoranza al mondo è l’individuo. Chiunque neghi i diritti dell’individuo non può sostenere di essere un difensore delle minoranze. (Any Rand)

– La felicità è quello stato di consapevolezza che deriva dalla realizzazione dei propri valori. (Any Rand)

– Un uomo onesto è quello che sa di non poter consumare più di quanto abbia prodotto. (Any Rand)

– La scala del successo viene scalata meglio salendo sui gradini delle opportunità. (Any Rand)

– Non pensare mai al dolore, al pericolo o ai nemici un momento di più di quanto sia necessario per combatterli. (Any Rand)

Aforismi di Ayn Rand

– Attraverso i secoli ci sono stati uomini che hanno compiuto i primi passi, verso nuove strade, armati di nulla se non la loro stessa visione. (Any Rand)

– Non ci sono pensieri malvagi tranne uno; il rifiuto di pensare. (Any Rand)

– Il male del mondo è reso possibile da nient’altro che dalle sanzioni che gli vengono applicate. (Any Rand)

– Tu pensi che il denaro sia alla radice di tutti i mali? Ti sei mai chiesto quali sono le radici del denaro? Il denaro è un mezzo di scambio, che non può esistere se non esistono le merci prodotte e gli uomini capaci di produrle. Il denaro è la forma materiale del principio che se gli uomini vogliono trattare l’uno con l’altro, devono trattare scambiando valore con valore. Il denaro non è lo strumento dei miserabili, che ti chiedono il tuo prodotto con le lacrime, né dei pescecani, che te lo tolgono con la forza. Il denaro è reso possibile solo dagli uomini che producono. È questo che tu chiami male? (Any Rand)

– Uccidete la riverenza e avrete ucciso l’eroe che è nell’uomo. (Any Rand)

– Non ci sono bugie bianche, c’è solo la più nera distruzione, e una bugia bianca è la più nera di tutte. (Any Rand)

– Il benessere è il prodotto della capacità dell’uomo di pensare. (Any Rand)

– Il peggior senso di colpa è accettare un senso di colpa immeritato, ed è quello che hai fatto per tutta la vita. (Any Rand)

– Quando sono in disaccordo con una persona razionale, lascio che la realtà sia il nostro giudice finale; se ho ragione, imparerà qualcosa; se ho torto, imparerò io; uno di noi vincerà, ma entrambi ne trarremo profitto. (Any Rand)

– Per il creatore, ogni relazione con gli uomini è secondaria. Il bisogno fondamentale del parassita è quello di assicurarsi i legami con gli uomini per venir nutrito. In primo luogo egli considera le relazioni. Dichiara che l’uomo esiste per servire gli altri. Predica l’altruismo. L’altruismo è la dottrina che chiede che l’uomo viva per gli altri e pone gli altri al di sopra di sé stessi. (Any Rand)

– Quando muoio, spero di andare in Paradiso, ovunque diavolo sia. (Any Rand)

– Il creatore vive per il proprio lavoro. Egli non ha bisogno degli altri. Suo scopo principale è lui stesso. Il parassita ha bisogno degli altri. Gli altri diventano il suo scopo principale. (Any Rand)

– Agli uomini è stato insegnato che è virtuoso essere d’accordo con gli altri. Ma il creatore è colui che è in disaccordo. Agli uomini è stato insegnato che è virtuoso nuotare seguendo la corrente. Ma il creatore è quell’uomo che va controcorrente. Agli uomini è stato insegnato che e una virtù restare insieme. Ma il creatore è l’uomo che sta da solo. (Any Rand)

Frasi di Ayn Rand

– Il parassita non apporta nulla alla storia, se non il suo peso morto. (Any Rand)

– I grandi uomini non possono essere comandati. (Any Rand)

– Nulla è dato all’uomo sulla terra. Ogni cosa di cui ha bisogno deve essere prodotta. E qui l’uomo fa fronte ad un’alternativa fondamentale: egli può sopravvivere in uno solo di due modi: per mezzo del lavoro indipendente della propria mente o come parassita della mente altrui. Il creatore agisce. Il parassita acquista. Il creatore fa fronte alla natura da solo. Il parassita attraverso un intermediario. Scopo del creatore è la conquista della natura. Scopo del parassita la conquista degli uomini. (Any Rand)

– I diritti individuali non sono soggetti al voto pubblico; una maggioranza non ha diritto di votare per togliere i diritti di una minoranza; la funzione politica dei diritti è precisamente quella di proteggere le minoranze dall’oppressione delle maggioranze. (Any Rand)

– Il parassita si è servito dell’altruismo come di un’arma di sfruttamento e ha rovesciato la base dei principi morali dell’umanità. (Any Rand)

– La più piccola minoranza al mondo è l’individuo. Chiunque neghi i diritti dell’individuo non può sostenere di essere un difensore delle minoranze. (Any Rand)

– L’uomo che cerca di vivere per gli altri è un vassallo. E un parassita e rende parassiti coloro che serve. Le relazioni con lui non producono che mutua corruzione. (Any Rand)

– L’uomo è un fine in sé, non un mezzo per i fini altrui. Egli deve esistere solo per amore di se stesso e mai sacrificarsi per gli altri, né sacrificare gli altri per lui. Il perseguimento del proprio interesse personale e della propria felicità è il più alto scopo morale della vita di un uomo. (Any Rand)

– Ostentare la propria intelligenza è una cosa volgare, ancor più volgare…che mostrare la propria ricchezza. (Any Rand)

– La diffusione del male è il sintomo di un vuoto. Ovunque vinca il male, è solo per incapacità, per il fallimento morale di coloro che evadono il fatto che non possono esistere compromessi sui princìpi fondamentali. (Any Rand)

– L’uomo può essere più o meno dotato, ma ciò che resta fondamentale è il grado di indipendenza al quale è giunto, la sua iniziativa personale. (Any Rand)

– Per realizzare hai bisogno di pensare. Devi sapere ciò che stai facendo e quello è il vero potere. (Any Rand)

– Solo un uomo integro può possedere la virtù dell’onestà, poiché solo la falsificazione della propria coscienza può consentire la falsificazione dell’esistenza. (Any Rand)

Modifica impostazioni privacy