Aversa: cosa vedere, Monastero di San Francesco, Duomo, Chiesa dell’Annunziata

Cosa vedere a Aversa, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Chiesa e Monastero di San Francesco, Duomo e Chiesa dell’Annunziata.

Arco dell'Annunziata - Aversa
Arco dell'Annunziata - Aversa

Turismo Aversa

Situata in Campania nella provincia di Caserta, Aversa venne fondata nel 1030 e fu la prima contea normanna in Italia, sotto la dominazione di Rainulfo Drengot, che fece costruire le mura e il castello.

Dopo essere stata sottomessa dagli Angioini nel trecento, passò agli Aragonesi nel 1440.

Nel monastero di San Francesco è ospitato un museo che espone dipinti di epoche comprese tra il quattordicesimo e il sedicesimo secolo, oltre a opere plastiche risalenti al 1200 e al 1300.

Il Duomo, dedicato a San Paolo e risalente all’undicesimo secolo, è stato rimaneggiato più volte nel corso del tempo, dell’edificio originario sono rimaste solo le tre absidi e la notevole cupola ottagonale realizzata in stile arabo-normanno.

La chiesa è collegata tramite un arco al campanile, dove risaltano alcune colonne e frammenti di marmo provenienti da Atella.

L’istituto di carità dell’Annunziata, risalente al trecento, comprende un arco rinascimentale, oltrepassando il quale è possibile raggiungere il cortile, dove si affaccia la chiesa dotata di notevole portico con arcate.

All’interno si trovano alcuni dipinti di Angelillo Arcuccio e l’Adorazione dei pastori realizzata da Francesco Solimena.

Il poderoso campanile è collegato a Porta Napoli, opera seicentesca di Gentile d’Aversa.

Nei dintorni di Aversa si strova Orta di Atella, un borgo di grande interesse storico.

Infatti sorge sui resti dell’antica Atella, città sannitica che al tempo dei romani raggiunge una grande prosperità economica.

Dritte del giorno