Australia: informazioni turistiche utili

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessuna valutazione)
Loading...

Informazioni turistiche Australia, comprendenti tutte le cose utili da sapere prima della partenza, per un viaggio o una vacanza in questo stato dell’Oceania.

cartina australia
cartina australia

Australia in breve

  • Capitale: Canberra
  • Superficie in kmq: 7.682.300
  • Numero di abitanti: 21.048.819 (2006)
  • Religione: protestante, cattolica e altre religioni

Dove si trova

bandiera australia Attraversata dal tropico del Capricorno, l’Australia, isola principale dell’Oceania, è situata nell’emisfero australe fra l’Oceano Pacifico e l’Oceano Indiano.

Fanno parte dell’Australia anche l’isola di Tasmania e diverse isole minori.

L’Australia è interamente circondata dal mare: a nord il Mare di Arafura, a nord est il Mare dei Coralli, a nord ovest il Mar di Timor, a sud est il Mare di Tasman ed a sud l’Oceano Indiano.

Le Nazioni più vicine sono a nord, l’Indonesia, Papua Nuova Guinea e Timor est ed a sud-est la Nuova Zelanda.

Il continente australiano presenta lungo le coste poche articolazioni: a nord il Golfo di Carpentaria, limitato dalla Penisola di Capo York e dalla Terra di Arnhem; a sud l’ampia Gran Baia Australiana e le due insenature del Golfo di Spencer e del Golfo di St. Vincent chiuso dall’Isola dei Canguri.

Al largo della costa nord orientale dell’Australia si estende il Great Barrier Reef, la più grande barriera corallina del mondo che costituisce una delle attrazioni naturali di questo continente.

L’Australia è formata da rocce molto antiche ed è caratterizzata da una generale uniformità di profili.

La Great Dividing Range è una successione di rilievi di altezza modesta (tranne la breve sezione delle Alpi Australiane, Monte Kosciusko, 2230 m.) che scorre parallelamente alla costa, lungo tutto il margine orientale dell’Australia.

La regione costiera sud-orientale che si estende fra il Pacifico e le suddette alture offre le migliori condizioni di abitabilità del paese.

La Great Dividing Range sul versante occidentale digrada vero il bacino del Murray-Darling e dell’Eyre, il cui fondo scende sotto il livello del mare, dando origine alla depressione del Gran Bacino Artesiano.

Dalla depressione del Lago Eyre partono i rilievi della Flinders Range che giungono fino al mare e che interrompono le pianure occidentali del Nuovo Galles del Sud.

Queste alture, insignificanti dal punto di vista orografico hanno invece, come quelle della Great Dividing Range, importanza dal punto di vista climatico, favorendo le regioni situate sul loro versante occidentale, intorno ad Adelaide.

La regione costiera di Perth, nell’angolo sud-occidentale del continente presenta condizioni ambientali soddisfacenti.

Un’altra regione che pur non godendo di un clima temperato (il Tropico influisce sulle condizioni climatiche) offre buone condizioni ambientali è la regione del Queensland, nell’Australia nord orientale.

Gran parte del territorio australiano è occupato da un tavolato desertico (scudo australiano) che si estende dall’Oceano Indiano fino ai margini del Grande Bacino Artesiano.

Questo tavolato di rocce antiche, lievemente ondulato, con altezza media di 300 metri, interrotto da modesti rilievi come i monti Macdonnel, i Monti Musgrave, il monte Olga e l’Ayers rock, comprende da nord a sud i deserti vari deserti, tra cui Grand deserto sabbioso, deserto Gibson, Gran deserto Victoria e la piana di Nullarbor Plain, senza alberi e bagnata a sud dall’Oceano Indiano.

Idrografia

Il territorio australiano è caratterizzato da scarsità di componenti idrografici. La maggior parte dei fiumi permanenti si trova nelle zone più umide, corrispondenti alla parte orientale dell’Australia ed alla Tasmania.

Il territorio rimanente è formato da ambienti desertici o semi desertici, soggetti a forte evaporazione.

Il fiume principale dell’Australia è il Murray che, alimentato dagli affluenti Darling e Murrumbidgee, nasce nella Great Dividing Range e scorre verso ovest, sfociando infine nell’Oceano Indiano.

Sul versante orientale dell’Australia i maggiori fiumi sono il Burdekin, il Fitzroy e l’Hunter.

I fiumi principali del nord australiano sono invece il Victoria, il Daly, il Roper, mentre il Flinders, il Gilbert ed il Leichhardt sono i più importanti fiumi del Queensland e sfociano nel Golfo di Carpetaria.

Nella zona centrale e meridionale del Gran Bacino Artesiano si trovano i laghi Eyre, che è il più esteso, Torrens, Frome e Gairdner, corrispondente ai resti di un mare interno che si estendeva in passato a sud del Golfo di Carpentaria.

Clima

L’Australia ha le stagioni invertite rispetto alle nostre e per la vastità del territorio presenta un clima molto vario.

Nella parte settentrionale, Northern Territory e Queensland, il clima è di tipo tropicale monsonico, con una stagione estiva calda e ricca di precipitazioni, concentrate soprattutto nei primi e negli ultimi mesi dell’anno, e una stagione invernale calda e secca.

L’Australia centrale è caratterizzata da un clima semi-arido, con stagioni che si alternano al contrario delle nostre, le piogge sono scarse e nelle notti d’inverno le zone desertiche hanno temperature che possono scendere sotto lo zero.

Nella parte sud orientale dell’Australia, dove si trovano Sidney e Canberra, il clima è temperato, con estati calde e inverni relativamente freddi, con piovosità distribuita abbastanza uniformemente durante tutto l’anno.

A Perth e Adelaide il clima è mediterraneo, con estati calde e inverni miti ma piovosi.

In Tasmania il clima è temperato, le estati sono calde e gli inverni freddi, con precipitazioni distribuite durante tutto l’anno.

Popolazione

La maggioranza della popolazione australiana è di origine inglese.

Prima che arrivassero i coloni inglesi, vivevano in Australia gli “aborigeni”, un popolo dalle origini molto antiche.

La colonizzazione provocò lo sterminio di questo popolo, che oggi è ridotto a una minoranza che vive in parte in insediamenti nelle regioni meno abitate del paese e in parte nelle città.

Gli aborigeni australiani attendono ancora una risposta politica, necessaria per la soluzione di vari problemi sociali che essi vivono tuttora.

Inoltre sono presenti minoranze di discendenti di immigrati italiani, olandesi, tedeschi, irlandesi, polacchi ed asiatici.

Fuso orario

In Australia ci sono 3 diversi fusi orari:

-Il fuso orario dell’est: New South Wales, Victoria, Territorio della Capitale Australiana (Canberra), Queensland, Tasmania sono avanti di 9 ore, rispetto all’Italia.

-Il fuso orario della zona centrale: South Australia e Northern Territory sono avanti di 8, 30, rispetto all’Italia.

-Il fuso orario dell’ovest: Western Australia è avanti di 7 ore, rispetto all’Italia.

L’ora legale entra in vigore dall’ultima domenica di ottobre, all’ultima domenica di marzo, escluso Queensland, Northern Territory e Western Australia.

In Tasmania l’ora legale inizia la prima domenica di ottobre e termina l’ultima domenica di marzo.

La differenza di orario è ridotta di un’ora quanto in Italia è in vigore l’ora legale ed aumenta di un’ora quando entra in vigore l’ora legale in Australia.

Lingua parlata

La lingua ufficiale dell’Australia è l’inglese.

Economia

La competitività, l’apertura, l’impiego di conoscenze applicate alla produzione, unite al sostegno delle istituzioni, sono alla base dello sviluppo economico australiano.

Le ricchezze tradizionali dell’Australia sono l’agricoltura, l’allevamento e le risorse minerarie; con prodotti come il grano, i latticini, le carni, la lana e i minerali, l’Australia è nei primi posti nelle classifiche di produzione mondiale.

Tuttavia il settore terziario costituisce la percentuale più alta del PIL (caratteristica della maggior parte dei paesi sviluppati).

I prodotti agricoli principali sono: grano, orzo, avena, sorgo, cereali in genere, canna da zucchero,cotone, frutti, ortaggi e viti.

L’allevamento degli ovini, caprini e bovini alimenta la produzione di grandi quantitativi di lana, carni bovine e prodotti lattiero-caseari.

L’Australia possiede grandi risorse minerarie: oro, argento, ferro, diamanti, fosfati, magnesio, gas naturali, petrolio, carbone, stagno, zinco, rame, piombo, uranio ed altri.

L’industria si è sviluppata soprattutto dopo la seconda guerra mondiale principalmente nei settori dell’industria siderurgica, metallurgica, meccanica, elettronica, chimica, alimentare e tessile. Di rilievo anche il settore del turismo.

Quando andare

L’Australia ha le stagioni invertite rispetto alle nostre, per cui i mesi più caldi vanno da dicembre a febbraio, mentre i mesi più freschi vanno da giugno ad agosto.

Il periodo consigliato per un viaggio nell’Australia del nord va da maggio ad ottobre, durante la stagione secca, quando le temperature sono piacevoli e le piogge scarse, questo periodo è il più adatto anche per visitare le zone desertiche all’interno del paese.

Per visitare l’Australia del sud, che si trova nella fascia temperata sono da preferire i mesi primaverili ed estivi, ma anche gli altri mesi possono andare bene.

Documenti richiesti

Ai cittadini italiani per entrare in Australia occorre il passaporto in corso di validità e il visto turistico “elettronico” (ETA), che per soggiorni inferiori a 90 giorni è possibile richiedere tramite le Compagnie aeree e le agenzie di viaggio, oppure si può ottenere via internet richiedendo il visto denominato eVisitor sul sito dell’Ambasciata australiana.

Telefono

– Il prefisso internazionale per telefonare dall’Italia in Australia è: 0061

– Il prefisso internazionale per telefonare dall’Australia in Italia è: 001139

La rete digitale mobile copre tutto il territorio australiano salvo qualche problema nell’entroterra.

Elettricità

La corrente elettrica in Australia è a 240V 50 Hz. La presa di corrente è a tre punte piatte, pertanto occorre un adattatore.

Moneta e carta di credito

La moneta ufficiale dell’Australia è il dollaro australiano. Le carte di credito sono molto diffuse.

Come arrivare

La compagnia aerea Qantas offre voli diretti dall’Italia per l’Australia, inoltre da Roma offre voli in codeshare con Cathay Pacific, che vola fino ad Hong Kong in coincidenza con voli Qantas per varie città dell’Australia.

I principali aeroporti internazionali si trovano a Sydney, Melbourne e Brisbane seguiti da Perth, Adelaide, Hobard, Darwin e Cairns.

Molte compagnie aeree arrivano in Australia facendo scalo in una città asiatica con possibilità di stop over senza costi aggiuntivi.