Anversa degli Abruzzi: cosa vedere, Gole del Sagittario

Cosa vedere a Anversa degli Abruzzi, itinerario attraverso uno dei borghi medievali più belli d’Italia, percorrendo vicoli e sottopassaggi per arrivare fino alla Chiesa di San Marcello e alla Chiesa della Madonna delle Grazie.

Anversa degli Abruzzi
Anversa degli Abruzzi

Turismo Anversa degli Abruzzi

Situata all’ingresso delle grandiose gole del Sagittario, Anversa degli Abruzzi merita sicuramente una visita soprattutto per la sua posizione panoramica privilegiata.

L’antico borgo, che rientra tra quelli che fanno parte della Comunità montana Peligna, è sovrastato dai resti di una Rocca la cui costruzione risale al 1406, effettuata da parte di Antonio di Sangro.

Molto suggestiva è l’atmosfera che si respira passeggiando tranquillamente tra i vicoli del borgo medievale, che è delimitato da una cinta di case edificate sopra i caratteristici sottopassaggi.

Continuando a camminare è possibile raggiungere il Belvedere, un bel punto di osservazione da cui è possibile godere di un panorama mozzafiato sulle Gole del Sagittario.

Proseguendo il percorso si arriva prima alla chiesa di San Marcello, in stile romanico risalente al X secolo, poi, una volta raggiunta Piazza Roma, è possibile ammirare la bella Chiesa della Madonna delle Grazie, che vanta un bel portale del 1585 sormontato da un bassorilievo raffigurante il Cristo deposto.

Le Gole del Sagittario sono composte da una serie di gole spettacolari dislocate per alcuni chilometri tra rocce calcaree scavate dal fiume omonimo e circondate da cime montuose che raggiungono dislivelli medi di 700 metri con altitudini massime di circa 1500 metri.

Nel 1997 la zona delle Gole fu istituita come riserva naturale in seguito all’estensione dell’oasi protette del WWF.

La riserva delle Gole del sagittario è comprensiva di circa 450 ettari che si estendono da Anversa degli Abruzzi fino alla diga del Lago San Domenico presso Villalago, seguendo la Valle dove si snoda il fiume Sagittario nel suo percorso verso il mare.