Padova: cosa vedere, Basilica Sant’Antonio

Cosa vedere a Padova, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Basilica Sant’Antonio, Cappella degli Scrovegni e Duomo.

Basilica Sant'Antonio da Padova

Turismo Padova

In Veneto, nella parte orientale della pianura padana e a pochi chilometri a nord dei Colli Euganei, si trova Padova, distesa su un territorio caratterizzato da vari corsi d’acqua che ne hanno condizionato il tessuto urbano.

Padova di antica tradizione artistica e culturale è conosciuta anche come la città di Sant’ Antonio, Santo di origini portoghesi che morì qui dopo avervi trascorso alcuni anni della sua vita.

Passeggiando nel centro storico,  sotto i suoi portici,  si possono respirare le antiche origini di Padova.

Il Palazzo della Ragione, costruito nel 1218-19 ed ampliato nel 1306-09, si distingue per la copertura a forma di carena di nave rovesciata.

Il piano superiore è occupato da una grande sala pensile, detto Salone, che divide Piazza delle Erbe da Piazza dei Frutti.

Sotto il Salone, lungo due gallerie parallele, si affacciano caratteristiche botteghe di generi alimentari.

In Piazza Eremitani sorge la famosa Cappella degli Scrovegni, dove possiamo ammirare affreschi di Giotto, capolavori della pittura del Trecento italiano ed europeo.

Il Duomo con il suo Battistero completamente ricoperto da un bel ciclo di affreschi di Giusto de’ Menabuoi.

La Basilica di Sant’Antonio, che accoglie la tomba del Santo, è ricca d’opere d’arte.

L’edificio attuale è frutto di tre ricostruzioni avvenute fra il 1238 ed il 1310.