Frasi sull’aldilà: aforismi. citazioni

Frasi sull'aldilà
Frasi sull'aldilà

Citazioni, aforismi e frasi sull’aldilà, ovvero sul luogo ultraterreno dove l’anima continua a vivere dopo la morte in terra del corpo fisico, concetto alla base di molte religioni.

Citazioni sull’aldilà

– La Bibbia dice che è difficile per un ricco entrare nel regno dei cieli. Non dice che è impossibile! (Jim Rohn)

– Vedere la morte come la fine della vita è come vedere l’orizzonte come la fine del mare. (David Searls)

– Che cos’è peggio, pensare che quelli che amiamo non ci sono più o sapere che ci sono e non poter interagire con loro? (Camryn Manheim)

– Quelle cose che occhio non vide, né orecchio udì, né mai entrarono in cuore di uomo, queste ha preparato Dio per coloro che lo amano. (San Paolo)

– E’ più facile per un cammello passare per la cruna d’un ago, che per un ricco entrare nel regno dei cieli. (Vangelo di Matteo)

– Io non credo nell’aldilà. Io credo che sia tutto qui, e che questo sia il modo migliore di vivere. (Natalie Portman)

– Come Dio non è nient’altro che l’essenza dell’uomo purificata da ciò che all’individuo umano appare, tanto nel sentire quanto nel pensare, quale limite, quale male, così l’aldilà non è nient’altro che l’aldiquà libero da ciò che appare quale limite, quale male. (Ludwig Feuerbach)

– Per un cristiano, quella che chiamiamo vita è una preparazione a quello che chiamiamo l’aldilà, l’altra vita. (Jean Guitton)

– Egli sperava e pregava che non vi fosse un aldilà. Poi si rese conto che c’era una contraddizione implicita e semplicemente sperò che non vi fosse un aldilà. (Douglas Adams)

– Considero il cervello come un computer che smetterà di funzionare quando i suoi componenti si guastano. Non c’è paradiso né aldilà per i computer rotti. È una fiaba per persone che hanno paura del buio. (Stephen Hawking)

– Esiste un altro mondo, e migliore del primo. (August Friedrich Ferdinand)

– Le vie del destino sono davvero difficili a comprendersi. Se non ci fosse una qualche compensazione nell’aldilà, allora questo mondo sarebbe davvero una beffa crudele. (Arthur Conan Doyle)

– Quello che nessuno ha mai osato pensare dell’aldilà è che potrebbe essere assolutamente identico a dove siamo ora. (Adam Philips)

– Quando morirò marcirò e niente del mio ego rimarrà. (Bertrand Russel)

– Questa vita appare insopportabile, un’altra irraggiungibile. Non ci si vergogna più di voler morire; si chiede di essere portati dalla vecchia cella, che si odia, in una nuova, che presto si imparerà a odiare. (Franz Kafka)

– Se si trasferisce il centro di gravità della vita non nella vita, ma nell’aldilà, si è tolto il centro di gravità alla vita in generale. (Friedrich Nietzsche)

– La morte in se stessa non è nulla; ma temiamo di essere non sappiamo cosa, non sappiamo dove. (John Dryden)

– Una delle cose più tragiche che conosco a riguardo della natura umana è che tutti noi tendiamo a mettere da parte la vita. Stiamo tutti sognando il magico giardino di rose oltre l’orizzonte, invece di goderci le rose che stanno fiorendo fuori dalle nostre finestre oggi. (Dale Carnegie)

Aforismi sull’aldilà

– Penso che le persone credano nell’aldilà perché detestano l’idea di morire, perché vogliono continuare a vivere e odiano pensare che altri loro simili possano trasferirsi in casa loro e buttare tutte le loro cose nel bidone della spazzatura. (Mark Haddon)

– Soltanto uno spirito incrinato può avere aperture sull’aldilà. (Emile Michel Cioran)

– Se l’uomo distoglierà dall’aldilà le sue speranze e concentrerà sulla vita terrena tutte le forze rese così disponibili, riuscirà probabilmente a rendere la vita sopportabile per tutti e la civiltà non più oppressiva per alcuni. (Sigmund Freud)

– Io posso non credere alla vita dopo la morte, ma è realmente un dono essere vivi ora. (Natalie Angier)

– Non esistono prove conclusive della continuazione della vita dopo la morte. Ma non esistono neppure prove contrarie. Ben presto lo saprai. Quindi perché agitarti? (Robert A. Heinlein)

– Avere fede significa costruire su ciò che sai essere qui, in modo da poter raggiungere ciò che sai essere là. (Cullen Hightower)

– Naturalmente non si muore. Nessuno muore. La morte non esiste. Hai solo raggiunto un nuovo livello di visione, un nuovo regno della coscienza, un nuovo mondo sconosciuto. (Henry Miller)

– La fondamentale esperienza di base che funge come base di ogni esperienza religiosa è la presa d’atto dell’esistenza dell’oltre. (Yves Raguin)

– Quante religioni là fuori! L’appartenenza religiosa è un biglietto della lotteria. Il biglietto vincente, se ce n’è uno, sarà annunciato nell’aldilà, se ce ne sarà uno. (Manfred Wheidorn)

– Ciò che è perduto in questo mondo sociale viene proiettato in un mitico aldilà. (Ernst Fischer)

– Mi dà un profondo senso di conforto pensare che le cose viste sono temporali e le cose invisibili sono eterne. (Helen Keller)

– E’ l’amore, e non la filosofia tedesca, la vera spiegazione di questo mondo, e Dio solo sa qual’è la spiegazione dell’altro mondo. (Oscar Wilde)

– La nostra nascita è come un sonno e un oblio; l’anima che sorge con noi, stella della nostra vita, ebbe altrove la sua dimora. (William Wordsworth)

– Dopo la morte attendono gli uomini cose che non sperano e neppure immaginano. (Eraclito)

– Quello che nessuno ha mai osato pensare dell’aldilà è che potrebbe essere assolutamente identico a dove siamo ora. (Adam Phillips)

– Il futuro non è di nessuno, è di Dio…tutto comincia in questo mondo e tutto finisce altrove. (Victor Hugo)

– L’aldilà è ovunque! Noi siamo circondati dall’aldilà. Quell’aldilà è l’essenza del divino, ed è lì che dobbiamo penetrare. E’ dentro di noi, è fuori di noi, è sempre presente. Se lo dimenticate… questo è ciò che fate normalmente, poiché guardare all’aldilà è molto scomodo e non vi piace. E’ come guardare dentro un abisso: vi assale un tremito, vi sentite male. (Osho)

– E’ molto pericoloso far credere agli uomini che la virtù sarà ricompensata e il vizio punito solo nell’altra vita. (Joseph Marie De Maistre)

Frasi sull’aldilà

– Dopo la morte attendono gli uomini cose che non sperano e neppure immaginano. (Eraclito)

– Forse, se è vero quello che i saggi ci dicono, e c’è un luogo che ci accoglie dopo la morte, l’amico che crediamo estinto ci ha solo preceduto. (Lucio Anneo Seneca)

– La mia visione della vita dopo la morte è fatta di diversi livelli, a seconda di quale vita spirituale viviamo. (John Edward)

– Ci sono persone che non vivono la vita presente, ma si preparano con grande zelo come se dovessero vivere una qualche altra vita e non quella che vivono: e intanto il tempo si consuma e fugge via. (Antifonte)

– La morte non è una luce che si spegne. E’ mettere fuori la lampada perché è arrivata l’alba. (Rabindranath Tagore)

– La possibilità che un individuo possa sopravvivere alla morte fisica va al di là delle mie capacità di comprensione, e nemmeno posso fare altrimenti. Queste opinioni sono dettate dalla paura, assurdo egoismo o debolezza d’animo. (Albert Einstein)

– Ecco la mia domanda: che età avrò quando sarò nell’aldilà? (Jodi Picoult)

– Siccome non abbiamo ricordo dei momenti prima di nascere, allora non c’è bisogno di preoccuparsi di cosa succederà dopo la morte. (Douglas Coupland)

– Quello che succede dopo la morte è così indicibilmente glorioso che la nostra immaginazione e i nostri sentimenti non sono sufficienti a darne nemmeno un’idea approssimativa. Pochi giorni prima della morte, la faccia di mia sorella assunse l’espressione di una sublimità così sovrumana che ero perfino impaurito. La dissoluzione della nostra forma legata al tempo non comporta nessuna perdita di senso nell’eternità. Piuttosto, il mignolo riconosce di essere parte della mano. (Carl Gustav Jung)

– Quando morirai andrai in cielo ma io non sono d’accordo; forse il cielo è un posto bellissimo ma io vivo qui e la realtà è quella che ho davanti agli occhi. (Bob Marley)

– La musica è ciò che ci permette di intrattenerci con l’aldilà. (Robert Schumann)

– Se le tue ricchezze sono tue, perché non le porti con te nell’altro mondo? (Benjamin Franklin)

– Per tranquillizzare i bambini basta la cioccolata. Agli adulti serve l’aldilà. (Valeriu Butulescu)

– Non avere paura di dirmi che la morte è vicina, perché essa è per me la porta della vita. (San Francesco D’Assisi)

– Tutte le oscurità della morte si risolvono nella chiarezza suprema della vita eterna. (Adrienne Von Speyr)

– Quelli che non sperano in un’altra vita sono morti perfino in questa. (Goethe)

– Dopo la tua morte, sarai quello che eri prima della nascita. (Arthur Schopenhauer)

– Vi scongiuro, fratelli miei, rimanete fedeli alla Terra, e non prestate fede a coloro che vi parlano di speranze ultraterrene! Si tratta di avvelenatori, che lo sappiano o meno. (Friedrich Wilhelm Nietzsche)

– Ora che ci penso, che strano effetto mi faceva stare accanto a quell’uomo; ero lì, che moriva un amico, e non provavo alcuna pietà. Mi pareva felice, Echecrate, sia dal suo modo di fare che da come parlava: c’era in lui una nobile e intrepida fierezza, tanto da farmi pensare che egli se ne andava non senza il soccorso di un dio e che, nell’aldilà, sarebbe stato il più felice di tutti. Ecco perché, forse, non provavo quella pietà che pure sarebbe stata così naturale in tanta sventura. (Platone)

Modifica impostazioni privacy